it
en
La Fortuna Visiva di Pompei
Home » Esplora » Thesaurus dei soggetti » Sgabello

Sgabello

Gerarchia: oggetto archeologico » instrumentum » instrumentum-genere » arredamento » sgabello

Definizione: sedile più basso e di norma meno decorato della sedia, al pari di questa ripropone, pur con varianti stilistiche, schemi decorativi ellenistici. Frequente a Pompei (ed Ercolano, nonché attestato anche altrove in Italia e province), è il basso sgabello bronzeo (non supera i 30 cm di altezza), con piano d’appoggio concavo, forse per accogliere un cuscino, e dalla forma piuttosto lineare e squadrata, sostenuto da quattro zampe verticali. Un particolare tipo di sgabello è il subsellium, dalla forma di panca allungata, non troppo larga, a più posti; oltre all’uso comune (in marmo, legno, metallo), per esempio negli ambienti termali, veniva utilizzato con carattere pubblico e ufficiale: a Roma era attribuito a magistrati, costituiva il seggio dei senatori nella Curia, di giurati, avvocati, testimoni e parti nei processi, etc. Va annoverato infine tra gli sgabelli anche lo scamnum, con cui ci si aiutava per salire su letti o seggi quando questi erano particolarmente alti e il basso poggiapiedi (suppedaneum), sul quale, stando seduti, si posavano appunto i piedi, di norma misurava solo pochi centimetri di altezza e in particolare era associato al solium, l’imponente trono di apparato, simbolo di potere e autorità.


Terme del Foro, tepidarium - veduta

ID: FU0_0054_0026

acquaforte

In:

Terme del Foro, tepidarium - veduta

ID: MP0_0126_0198

fotografia in bianco/nero

In:

Terme del Foro, tepidarium - veduta

ID: LA0_0114_0209

In: