it
en
La Fortuna Visiva di Pompei
Home » Esplora » Thesaurus dei soggetti » Battente

Battente

Gerarchia: oggetto archeologico » architettura » elemento funzionale » battente

Definizione: imposta lignea o bronzea di porta; le porte esterne, di accesso all’edificio, possono essere composte di un unico battente oppure bivalve cioè composte di due battenti, mentre tra le porte interne ve ne sono alcune composte di tre (talora più) battenti, segnatamente l’ampia apertura tra il vestibolo e l’atrio, in quanto doveva costituire una sorta di diaframma separatorio tra l’entrata dalla strada e l’accesso all’area domestica più interna; i battenti possono essere completamente chiusi o presentare aperture con grate nella parte superiore o in tutta la loro lunghezza, in tal caso la porta viene detta clatrata; la faccia esterna dei battenti è spesso decorata con file di grosse borchie di bronzo o di ferro (anche molte decine) infisse intorno agli impages, i consueti riquadri, vari per dimensioni e disegno, dei battenti stessi: tali porte sono denominate bullatae; vi sono inoltre porte sia clatratae che bullatae; nella sua faccia interna, invece, ogni battente è armato su un robusto telaio ligneo; i battenti erano legati tra loro e giravano grazie a un sistema di cardini, mentre il sistema di chiusura era variamente disposto: paletti di ferro orizzontali o verticali, barre lignee, “stanghette” cioè catenacci azionati da serrature, etc.