it
en
La Fortuna Visiva di Pompei
Home » Esplora » Thesaurus dei soggetti » Collana

Collana

Gerarchia: oggetto archeologico » instrumentum » instrumentum-genere » monile » collana

Definizione: ornamento femminile nel mondo romano realizzato in due grandi varianti: le collane corte (monilia), a girocollo o quasi e quelle lunghe (catenae), che dalle spalle scendevano fino ai fianchi incrociandosi sul petto e sul dorso o indossate a bandoliera; tra le prime si hanno esemplari in solo oro, generalmente dotati di un pendente, e in oro e gemme (spesso prismi di smeraldo grezzo); le catenae, invece, si compongono di maglie di filo o di lamina d’oro e sono ornate da borchie o dalla ruota, simbolo della fortuna e dell’amore; queste ultime categorie sono documentate da pochissimi esemplari, evidentemente perché proprie solo di donne appartenenti alle classi più agiate, data la grande quantità d’oro che richiedevano; in generale le collane sono gli ornamenti in materiali preziosi meno diffusi in area vesuviana, relativamente più numerose quelle, ben più economiche, con grani in pasta vitrea o in faïence, documentate anche collane con vaghi in cristallo di rocca. Grande è la varietà, inoltre, di ciondoli costituiti da vaghi in ambra, corniola, pasta di vetro, argento, diversamente configurati, ma non è detto che in origine formassero delle collane.


Casa del poeta tragico, tablinum, mosaico pavimentale; monili - prospetto

ID: CA1_0019

cromolitografia

In:

Luogo non identificato, monile: collana - prospetto

ID: DY0_0261_0000

xilografia

In: