it
en
La Fortuna Visiva di Pompei
Home » Esplora » Thesaurus dei soggetti » Pentola

Pentola

Gerarchia: oggetto archeologico » instrumentum » instrumentum-genere » recipiente metallico, fittile, vitreo » pentola

Definizione: largo e profondo recipiente da cucina, a larga imboccatura (lat. caccabus), doveva servire alla cottura del pulmentum, ovvero della pietanza. Molto frequente tra il vasellame bronzeo, di norma ad ampia base convessa, con numerose varianti nella forma del ventre (troncoconico, cilindrico, a pareti concave, etc.) e del sistema di presa, che può presentare anse laterali fisse o mobili o grande ansa diametrale con estremità ricurve inserite negli anelli degli attacchi applicati sulla faccia esterna del labbro, ma può anche mancare del tutto; tra il vasellame bronzeo da cucina le pentole sono le più numerose, rinvenute, anche in piccoli gruppi di due o tre, in associazione con altri contenitori come caldaie, situle, padelle, etc. Pentole compaiono anche tra il vasellame fittile da cucina, benché meno frequentemente rispetto alle forme metalliche: si tratta di un tipo di stoviglie da fuoco di uso giornaliero, tra i più diffusi, caratterizzato da fattura e impasto ordinari e documentato in diverse forme, con ventre troncoconico, cilindrico, a pareti carenate, etc., orlo aggettante, piede emisferico o piatto, provvisto o no di anse.