it
en
La Fortuna Visiva di Pompei
Home » Archivio » Indice dei nomi » François Mazois

François Mazois

Lorient, 12 ottobre 1783 - Paris, 31 dicembre 1826

Architetto, disegnatore e acquafortista francese. Studia presso l’Ecole Centrale di Bordeaux e a Parigi con Charles Percier. Nel 1809 viene nominato Direttore degli Edifici della Corona per Joachim Murat, re di Napoli, fino al 1815. In questo periodo tra i lavori di maggior rilievo si colloca il restauro del Palazzo Reale di Portici. Dal 1809 lavora a Pompei dove, risiedendo entro gli scavi, inizia i disegni per la sua opera più importante Les ruines de Pompéi dessinées et mesurée… (1824-1838), ricca di tavole e incisioni. I primi fascicoli furono pubblicati a Parigi tra il 1812 e il 1813 grazie al patronato della regina Carolina Murat, e in seguito nel 1824 esposti al Salone di Parigi. Negli anni successivi lavora a Roma fino al 1814. Con la fine del regno di Murat e la fuga della regina, sua protettrice, Mazois torna a Pompei nel 1816 e nel 1819. Nel 1816, con la carica di architetto presso l’ambasciata francese a Roma, si occupa del restauro della Chiesa di Santa Trinità dei Monti e degli affreschi di Vincenzo Camuccini conservati in San Luigi de’ Francesi. Tornato a Parigi viene nominato Cavaliere della Legione d’Onore e fino al momento della morte si occupa di restauri e costruzione di edifici. E’ considerato il primo vero architetto di Pompei, con i suoi quattordici anni di lavoro ininterrotto. Nel 1826 Mazois muore prematuramente lasciando più di 400 disegni ancora inediti, la cui pubblicazione fu portata a compimento da F. C. Gau, F. de Clarac e J. A. Letronne (1838). fonte: Thieme-Becker; J. TURNER, The Dictionary of Art, voll. 1- 34, Londra 1996; L. Garcia y Garcia, Nova Bibliotheca Pompeiana, Roma 1998.


ID: MA1_0000_0

monografia

Collocazione


1 2 3 4 5 >> >|

Villa di Diomede, via dei Sepolcri, peristilio - veduta

ID: DY0_0284_0480_1

xilografia

In: